“Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo” (Mt 28, 20)

Come sta la nostra Chiesa Cattolica ?

    Aldejes
    Di Aldejes Risposte (4)

    5/5 Stelle (2 Voti)

    E' da molto tempo che mi chiedo come sta la nostra cara madre Chiesa Cattolica, posso immaginare che nel corso dei secoli abbia dovuto passare tanti momenti difficili, ma a me pare che oggi più che mai stia attraversando un tunnel di confusione e smarrimento, specialmente in alcuni suoi pastori. Ho avuto la grazia di conoscere tanti preti santi, tuttavia molto spesso mi capita di vedere o leggere notizie di pastori che fanno o dicono cose assurde, con atteggiamenti fuori dalla dottrina e dal magistero, talvolta fuori dal Vangelo stesso.

    Mi addolora molto vedere questo smarrimento, oltre a pregare per tutti i pastori della nostra Chiesa vorrei capire come mai questa crisi e quali possibili soluzioni si potrebbero attuare per uscirne.


    Allegati

    Cerca e filtra
    • VienieSeguimi
      Di VienieSeguimi

      IL CROLLO DELLA FEDE
      Che ne è stato della nuova evangelizzazione?

      Tra i cosiddetti praticanti (quelli di ) il 47% è favorevole alla legalizzazione dell'aborto e il 43% al riconoscimento dei tra persone dello stesso sesso.
      Fin qui i numeri: la fede cattolica è ormai da una minoranza (in Europa, stando a quel sondaggio, la situazione è ancor più catastrofica) e quasi la metà di quella minoranza ha idee devastanti su aborto e gay. Chissà sul resto! Della legge di Dio, della dottrina della Chiesa e della morale, a gran parte di quanti son detti importa nulla.
      C'è da chiedersi che ne è stato della nuova evangelizzazione. E la risposta che mi do è in una parola: un disastro.
      Sempre in quell'arco di tempo, s'è formato in Italia un governo, evento che ha spinto diversi vescovi della penisola a convocare il popolo cattolico chiedendo di pregare in difesa della Repubblica e delle .
      Dio è dimenticato, la fede si perde, la Chiesa conta nulla per più della metà della gente italica e, secondo tali pastori, dovremmo pregare per salvaguardare la Costituzione.Scusate se mi sono perso qualcosa!

      (Gianpaolo Barra, "il Timone", luglio-agosto 2018, n.175).

    • VienieSeguimi
      Di VienieSeguimi

      Il rischio più grande secondo Benedetto XVI

    • Enrico53
      Di Enrico53

      Senza dover o voler giudicare nessuno credo che la questione sia nella distinzione fra appartenenza ed adesione. Un battezzato è persino uno “sbattezzato” appartiene alla Chiesa ma è solo un cattolico di nomina, mentre chi frequenta i sacramenti e segue le indicazioni dei pastori e la dottrina aderisce ed è cattolico a pieno titolo, seppur in tutti i limiti che la natura umana comporta.

      • Aldejes
        Di Aldejes

        il problema è che siamo andati ben oltre il fedele, adesso la crisi riguarda i pastori... sia a livello comportamentale sia a livello dottrinale...

      • Aldejes
        Di Aldejes

        Naturalmente i fedeli tendono a disperdersi maggiormente e a perdere la fede se ci sono dei pastori poco appassionati, molto confusi, poco santi.
        La Santità quando c'è appassiona e attrae, quantomeno mette in discussione.
        Ergo se stiamo passando una crisi da tanti punti di vista , è perchè abbiamo smarrito forse la bussola che è Cristo, nella liturgia, nell'annuncio, nella missione, nelle parrocchie, ecc. Ci siamo un pochino troppo mondanizzati, divenendo simili al mondo.

    • VienieSeguimi
      Di VienieSeguimi

      forse servirebbe ogni tanto riprendere (con carità e amore) i nostri Pastori quando si trovano in difficoltà...

    Aggiungi allegati