Una donna da 18 anni era inferma e incapace di raddrizzarsi. Gesù l’ha guarita in giorno di Sabato, cosa che era contro la legge ebraica, ma Gesù ha usato la guarigione per insegnare ad avere misericordia e fare il bene in giorno di Sabato.

Leggi la storia – Luca 13:10-17

Una volta Gesù stava insegnando in una sinagoga ed era sabato. C’era anche una donna malata: da diciotto anni uno spirito maligno la teneva ricurva e non poteva in nessun modo stare dritta. Quando Gesù la vide, la chiamò e le disse: «Donna, ormai sei guarita dalla tua malattia». Posò le sue mani su di lei ed essa subito si raddrizzò e si mise a lodare Dio.

Ma il capo-sinagoga era indignato perché Gesù aveva fatto quella guarigione di sabato. Si rivolse alla folla e disse:

— In una settimana ci sono sei giorni per lavorare: venite dunque a farvi guarire in un giorno di lavoro e non di sabato!

Ma il Signore gli rispose:

— Siete ipocriti! Anche di sabato voi slegate il bue o l’asino dalla mangiatoia per portarli a bere, non è così? Ebbene, questa donna è discendente di Abramo; Satana la teneva legata da diciotto anni: non doveva dunque essere liberata dalla sua malattia, anche se oggi è sabato?

Mentre Gesù diceva queste cose, tutti i suoi avversari erano pieni di vergogna. La gente invece si rallegrava per tutte le cose meravigliose che Gesù faceva.

Contattaci su Facebook

Vieni a imparare con noi a vivere come Gesù