“Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo” (Mt 28, 20)
    • Aldejes

      SUPPLICA A SANTA RITA DEL 22 MAGGIO
      Nel nome del Padre e del Figlio
e dello Spirito Santo. Amen.

      O’ eccelsa Taumaturga del mondo cattolico, o
      gloriosa S. Rita da Cascia, come sale bel la a te,
      dal nostro cuore, la preghiera in questo giorno,
      dedicato dalla Chiesa, alla tua solennità.

      In quest’ora solenne in cui, mille e mille cuori,
      a te si rivolgono fidenti e pieni di santa speranza
      nella tua celeste protezione, anch’io unisco la
      mia umile preghiera perché dal Cuore Sacratissimo
      di Gesù, per i meriti della sua Madre
      Immacolata, mi ottenga le grazie di cui ho bisogno.

      O’ gran Santa della Chiesa di Dio, non sarà
      possibile che la mia fiducia, nel tuo patrocinio,
      resti delusa! Non sei tu che i popoli chiamano
      la Santa degli impossibili, l’Avvocata dei casi
      disperati? Ed io appunto mi trovo in tante
      infelici condizioni per le mie colpe! Tu non
      vorrai allontanare da me il tuo sguardo: non
      sarà per me chiuso il tuo cuore; che anzi sono
      certo che sperimenterò la tua potente intercessione.
      Capisco, che ne sono indegno per i
      miei peccati; ebbene si rifulgerà la tua celeste
      carità, il tuo grande amore, ottienimi la salvezza
      dell’anima mia.

      È questa la grazia che principalmente domando
      a Dio, per la tua intercessione in questo giorno
      sacro al tuo Natale in Paradiso; e con questa le
      altre grazie necessarie al mio stato.

      O’ buona Santa Rita, appaga i miei voti, ascolta i
      miei gemiti, asciuga le mie lacrime, ed anche
      io proclamerò al mondo, che chi vuol grazia e
      la domanda a Dio, per mezzo di Santa Rita da
      Cascia, sicuramente sarà esaudito.

      In questo giorno di gloria, in cui maggiore e
      più viva si ridesta la comune fiducia nel tuo
      patrocinio, ti prego di ottenere da Dio la benedizione,
      che imploro su me, sui presenti, sul
      Vicario di Gesù Cristo, sul cattolico Episcopato
      e Sacerdozio, sui tuoi Religiosi Confratelli e
      Consorelle, che formano l’eletta figliolanza del
      grande Sant’Agostino, sui benefattori del tuo
      Monastero di Cascia, sui promotori del tuo culto,
      sugli infermi, sui poveri, sui derelitti, sui peccatori,
      su tutti ed anche sulle Anime sante del
      Purgatorio.

      O’ Santa Rita, Sposa amabilissima di Gesù Crocifisso,
      dal quale avesti in dono una delle spine della
      sua sacratissima corona, in questo giorno del
      tuo trionfo, aiutami e la tua protezione non mi
      venga mai meno nella vita e nel punto della
      mia morte. Amen.

      Tre Padre nostro, Ave e Gloria.

D) Segnasti o Signore, la Tua serva Rita.

R) Col suggello della tua carità e della tua passione.
       
      Orazione

      O’ Dio, che Ti degnasti elargire a Santa Rita tanta
      grazia da amare i nemici, e da portare in
      cuore e in fronte i segni della Tua carità e
      passione, per l’intercessione ed i meriti di lei,
      Ti preghiamo concedici di perdonare i nostri
      nemici, e di meditare i dolori della Tua passione
      così che noi otteniamo il premio promesso ai
      miti e piangenti. Amen.

      • Aldejes

        «C'è un grande turbamento in questo momento nel mondo e nella Chiesa e ciò che è in questione è la fede.
        Capita ora che mi ripeta la frase oscura di Gesù nel Vangelo di san Luca: “Quando il Figlio dell'Uomo tornerà, troverà ancora la fede sulla terra?” Ciò che mi colpisce quando considero il mondo cattolico, è che all'interno del cattolicesimo sembra talvolta predominare un pensiero di tipo non-cattolico, e può avvenire che questo pensiero non cattolico all'interno del cattolicesimo diventi domani il più forte.
        Ma esso non rappresenterà mai il pensiero della Chiesa.»
        Paolo VI in “Paolo VI segreto” di Jean Guitton

        • Aldejes
          Aldejes ha condiviso un link

          Il cardinale Müller: "non possiamo pregare come o con i musulmani"

          www.ilgiornale.it

          Relativamente agli atti omosessuali, per il cardinale Müller "sono la causa, nell’80% dei casi, degli abusi sessuali praticati nella Chiesa".

          • Aldejes

            Quindi voi cattolici, preti e laici, che avete messo i migranti nel presepe, l'arcobaleno sui vostri simboli liturgici, che avete profanato la liturgia indossando maglie di squadre di calcio, che avete fatto cantare canzoni pagane in Chiesa, che avete fatto politica nelle vostre omelie anziché annunciare Gesù Cristo, che avete organizzato convegni pro LGBT, che avete permesso e permettete a eretici di restare nella Chiesa e continuare a fare danni, che avete concesso le Chiesa ai vari Bonino, Renzi e Boldrini per i loro comizi, che avete contribuito col vostro voto alla legalizzazione di aborto e divorzio, che siete stati in silenzio o peggio avete approvato divorzio breve, Dat e unioni civili, che avete ignorato il Family Day, che per "rispetto" delle altre religioni avete nascosto i simboli cristiani, che avete trasformato la Chiesa in una ONG preoccupata solo dei beni terreni, che avete violato la legge per restituire l'elettricità a un palazzo occupato abusivamente da un centro sociale e non avete la stessa forza per salvare Vincent Lambert o Asia Bibi, che in nome di una fratellanza universale avete dichiarato uguali tutte le religioni annullando la divinità del Figlio di Dio unica Via di Salvezza per il mondo, ecc ecc... ecco voi, cattolici preti e laici, mi state dicendo che siete indignati per un politico che sbandiera un rosario e dice di volersi affidare al Cuore Immacolato di Maria ? E lui sarebbe l'ipocrita ? Mah...

            • Aldejes

              Buongiorno a tutti! Il Signore Gesù ci benedica e la Vergine ci protegga !