La Cena del Signore

Gesù mangiò quest’ultima cena durante la Pasqua, una celebrazione di come Dio salvò il popolo ebraico dall’Egitto al tempo di Mosè.

Leggi la storia – Luca 22:7-20

Venne poi il giorno della festa dei Pani non lievitati, nel quale si doveva uccidere l’agnello pasquale. Gesù mandò avanti Pietro e Giovanni con questo incarico:

— Andate a preparare per noi la cena di Pasqua.

Essi risposero:

— Dove vuoi che la prepariamo?

Gesù disse:

— Quando entrerete in città incontrerete un uomo che porta una brocca d’acqua. Seguitelo fino alla casa dove entrerà. Poi direte al padrone di quella casa: Il *Maestro desidera fare la cena pasquale con i suoi discepoli e ti chiede la sala. Egli vi mostrerà al piano superiore una sala grande con i tappeti. In quella sala preparate la cena.

Pietro e Giovanni andarono, trovarono come aveva detto Gesù e prepararono la cena pasquale.

Quando venne l’ora per la cena pasquale, Gesù si mise a tavola con i suoi apostoli. Poi disse loro: «Ho tanto desiderato fare questa cena pasquale con voi prima di soffrire. Vi assicuro che non celebrerò più la Pasqua, fino a quando non si realizzerà nel regno di Dio».

Poi Gesù prese un calice, ringraziò Dio e disse: «Prendete questo calice e fatelo passare tra di voi. Vi assicuro che da questo momento non berrò più vino fino a quando non verrà il regno di Dio». Poi prese il pane, fece la preghiera di ringraziamento, spezzò il pane, lo diede ai suoi discepoli e disse: «Questo è il mio corpo, che viene offerto per voi. Fate questo in memoria di me». Allo stesso modo, alla fine della cena, offrì loro il calice, dicendo: «Questo calice è la nuova alleanza che Dio stabilisce per mezzo del mio sangue, offerto per voi.

Dopo aver guardato il video potresti passare un momento a meditare sulla storia in maniera più approfondita. Clicca sul tasto “Rispondi a 3 domande” o scegli una delle tre opzioni qui sotto.