La Cena del Signore

Ora iniziamo uno dei momenti più importanti della vita di Gesù. È l’inizio della sua crocifissione e risurrezione. Gesù mangia il pasto della Pasqua con i suoi discepoli e spiega loro alcune cose importanti nel processo.

Mentre mangia, Gesù predice la sua morte e spiega ai discepoli perché deve morire.

Leggi la storia – Matteo 26:20-30

Quando fu sera, Gesù si mise a tavola insieme con i dodici discepoli. Mentre stavano mangiando disse:

— Io vi assicuro che uno di voi mi tradirà.

Essi diventarono molto tristi e, a uno a uno, cominciarono a domandargli:

— Signore, sono forse io?

Gesù rispose:

— Quello che ha messo con me la mano nel piatto, è lui che mi tradirà. Il Figlio dell’uomo sta per morire, così come è scritto nella Bibbia. Ma guai a colui per mezzo del quale il Figlio dell’uomo è tradito. Per lui sarebbe stato meglio di non essere mai nato!

Allora Giuda, il traditore, domandò:

— Maestro, sono forse io?

Gesù gli rispose:

— Tu l’hai detto.

Mentre stavano mangiando, Gesù prese il pane, fece la preghiera di benedizione, poi spezzò il pane, lo diede ai discepoli e disse: «Prendete e mangiate; questo è il mio corpo».

Poi prese la coppa del vino, fece la preghiera di ringraziamento, la diede ai discepoli e disse: «Bevetene tutti, perché questo è il mio sangue, offerto per tutti gli uomini, per il perdono dei peccati. Con questo sangue Dio conferma la sua alleanza. Vi assicuro che d’ora in poi non berrò più vino fino al giorno in cui berrò con voi il vino nuovo nel regno di Dio, mio Padre». Cantarono i salmi della festa, poi andarono verso il monte degli Ulivi.

Dopo aver guardato il video potresti passare un momento a meditare sulla storia in maniera più approfondita. Clicca sul tasto “Rispondi a 3 domande” o scegli una delle tre opzioni qui sotto.