Gesù ha raccontato la parabola dei vignaiuoli che affittarono una vigna. Quando fu vicina la stagione di pagare, cacciarono il proprietario nella speranza di tenere per sé la terra, uccidendo addirittura suo figlio!

Leggi la storia – Matteo 21:33-46

«Ascoltate un’altra parabola: C’era un proprietario che piantò una vigna, la circondò con una siepe, scavò una buca per il torchio dell’uva e costruì una torretta di guardia; poi affittò la vigna ad alcuni contadini e andò lontano.

«Quando fu vicino il tempo della vendemmia, mandò dai contadini i suoi servi per ritirare il suo raccolto. Ma quei contadini presero i suoi servi e uno lo bastonarono, un altro lo uccisero, un altro lo colpirono con le pietre. Il padrone mandò di nuovo altri servi più numerosi dei primi, ma quei contadini li trattarono allo stesso modo.

«Alla fine mandò suo figlio, pensando: Avranno rispetto di mio figlio.

«Ma i contadini, vedendo il figlio, dissero tra loro: “Ecco, costui sarà un giorno il padrone della vigna. Coraggio, uccidiamolo e avremo noi l’eredità!”. 39Così lo presero, lo gettarono fuori della vigna e lo uccisero».

A questo punto Gesù domandò:

— Quando verrà il padrone della vigna, che cosa farà a quei contadini?

Risposero i presenti:

— Ucciderà senza pietà quegli uomini malvagi e darà in affitto la vigna ad altri contadini che, alla stagione giusta, gli consegneranno i frutti.

Disse Gesù:

— Non avete mai letto quel che dice la Bibbia?

La pietra che i costruttori hanno rifiutato
è diventata la pietra più importante.
Questo è opera del Signore
ed è una meraviglia per i nostri occhi.

Per questo vi assicuro che il regno di Dio sarà tolto a voi e sarà dato a gente che farà crescere i suoi frutti.

I capi dei sacerdoti e i farisei che ascoltavano queste parabole capivano che Gesù le raccontava per loro. Cercavano quindi un modo per arrestarlo, ma avevano paura della folla perché tutti lo consideravano un profeta.

Chi è Gesù?

Vieni a imparare con noi a vivere come Gesù

Seguire Gesù

Impara come puoi fare i tuoi primi passi per diventare
il suo studente, il suo discepolo