Gesù fu unto con olio, un segno di colui che sarebbe stato il re su Israele. In questo caso, Gesù si mostra come il Messia e cavalca in Gerusalemme come il re di Israele e di tutti i popoli.

Leggi la storia – Giovanni 12:1-19

Sei giorni prima della Pasqua ebraica Gesù andò a Betània dove c’era Lazzaro, quello che egli aveva risuscitato dai morti. Lì prepararono per lui una cena: Marta serviva e Lazzaro era uno dei commensali.

Maria prese un vaso di nardo purissimo, unguento profumato di grande valore, e lo versò sui piedi di Gesù; poi li asciugò con i suoi capelli, e il profumo si diffuse per tutta la casa.

C’era anche Giuda Iscariota (uno dei discepoli di Gesù: quello che poi lo tradirà). Giuda disse: «Si poteva vendere questo unguento per trecento monete d’argento, e poi distribuirle ai poveri!».

Non lo disse perché si curava dei poveri, ma perché era ladro: teneva la cassa comune, e prendeva quello che c’era dentro.

Gesù dunque disse: «Lasciatela in pace: ha fatto questo per il giorno della mia sepoltura. I poveri li avete sempre con voi, ma non sempre avrete me».

Una gran folla venne a sapere che Gesù era a Betània, e ci andò: non solo per lui, ma anche per vedere Lazzaro, che Gesù aveva risuscitato dai morti. Allora i capi dei *sacerdoti decisero di uccidere anche Lazzaro, perché molti andavano a vederlo e credevano in Gesù.

Il giorno seguente, c’era molta gente che si recava alla *festa. Quando sentirono che Gesù stava per arrivare a Gerusalemme, 13presero rami di palma e gli andarono incontro. E gridavano:

«Osanna! Gloria a Dio!

Benedetto colui che viene nel nome del Signore!
Benedetto il re d’Israele!».

Poi Gesù trovò un asinello e vi montò sopra, come sta scritto nella Bibbia:

Non temere, Gerusalemme, città di Sion,
perché il tuo re viene,
seduto su un puledro d’asino.

I suoi discepoli non pensarono subito a questa profezia, ma quando Gesù fu innalzato alla gloria, ricordarono che avevano fatto per lui proprio ciò che dice la Bibbia.

La gente che era con Gesù quando aveva chiamato Lazzaro fuori del sepolcro e l’aveva risuscitato dai morti, lo raccontava a tutti. Anche per questa testimonianza tanti andavano incontro a Gesù: perché avevano sentito che aveva fatto quel segno miracoloso. Allora i farisei dissero tra loro: «Guardate! Non si ottiene niente: gli va dietro il mondo intero».

Chi è Gesù?

Venite a saperne di più su Gesù e su ciò che ha fatto per noi.

Seguire Gesù

Impara come puoi prendere i tuoi primi passi per diventare
il suo studente, il suo discepolo.